Pane al farro col Bimby

Un pane leggero e digeribile,
preparato con farina di farro biologica per 
una colazione sana e tutta homemade!
Croccante fuori e morbido dentro 




Ciò che ho imparato cucinando è che per preparare un buon pane occorrono tempo e pazienza. Senza questi due "ingredienti" fondamentali è difficile ottenere un buon risultato. Ovviamente sono necessari anche ingredienti di qualità. I negozi e i supermercati abbondano di farine di ogni genere e prezzo ma se posso, suggerirei di scegliere farine poco lavorate, possibilmente bio, anche se non credo sia un requisito fondamentale per avere un buon prodotto.

Ciò che mangiamo, nutre il nostro corpo e possiamo scegliere di nutrirlo nel migliore dei modi, oppure scegliere di non farlo. Spesso, anche se sembra assurdo è più facile cedere alla seconda scelta .. Purtroppo impariamo più facilmente a farci del male che ad amarci. So che scrivendo queste cose, molti penseranno che sto tralasciando la ricetta ma a volte le cose più banali sono proprio quelle che perdiamo di vista.
Personalmente trovo che non ci sia nulla di puù piacevole del profumo del pane appena sfornato. Fa nascere sorrisi sui volti delle persone. Mi piace tenere il pane ancora caldo tra le mani, come mi piace affondare le mani nell'impasto con movimenti lenti e continui...
Quest'oggi vi propongo una ricetta semplice adatta al pasto più importante della giornata, ovvero le amate COLAZIONI. Protagoniste dell'appuntamento con la rubrica Light&Tasty, questo pane vi conquisterà.
Preparato con farina di farro bio, un cereale che fu tanto amato dalla guaritrice mistica Ildegarda di Bingen,  (se clicclate sul suo nome vi apparirà uno dei suoi libri più apprezzati) riconosciuta anche dalla chiesa cattolica come dottoressa in medicina, visse nel XII secolo ed il suo motto era "Siamo ciò che mangiamo". Sosteneva che il farro, fra tutti i cereali, fosse il più prezioso! Ricco di sostanze che favorivano tutte le funzionalità dell'organismo, perchè conservava e rigenerava le cellule in ottima salute, era un toccasana per l'organismo,  compreso il buon umore e la giovialità. Praticamente lo considerava un super cereale,  dalle molteplici proprietà, più leggero e digeribile rispetto ad altri.
In foto appare un poco sbriciolato, ma il mio piccolo chef era impaziente di assaggiarlo e l'ho tagliato a fette appena sfornato.

PANE AL FARRO COL BIMBY 
per un pagnotta 

250 gr di farina di farro bio 
50 gr di semola integrale rimacinata a pietra 
10 gr di lievito fresco di birra 
mezzo cucchiaino di sale 
20 gr di burro morbido a tacchetti 
acqua quanto basta 

olio evo per la teglia 

  1. versate le farine nel boccale, aggiungete il sale, rigorosamente versando in un lato del boccale, e nel lato opposto, il lievito sbriciolato. Aggiungete il burro tagliato a tocchetti molto piccoli e aggiungete un misurino d'acqua. 
  2. 3 min. Vel. Spiga aggiungendo l'acqua pochissima alla volta. Non scrivo la quantità esatta perchè dipende molto da quanto assorbono le farine e inoltre è il sistema più corretto, aggiungere poca acqua alla volta, esattamente come si facesse l'impasto a mano, con la differenza che il lavoro qui è svolto dal Bimby. 
  3. Quando l'impasto risulterà compatto e nel boccale si sarà già formata una palla, prelevatela e mettetela in una ciotola, unta con un poco d'olio e coprite lasciando lievitare per un paio d'ore almeno. Fino a che il volume non sia raddoppiato. 
  4. Trascorso questo tempo, riprendete l'impasto che si sgonfierà immediatamente appena lo riprenderete in mano e formate un panetto piuttosto piatto. Adagiatelo in uno stampo per plumcake o per pane bauletto, già precedentemente unto con un poco d'olio e cosparso con un pò di semola integrale. Praticate delle incisioni nel panetto. Chiudete lo stampo in un sacchetto di nylon e lasciate lievitare ancora un paio d'ore, fino a che non sarà lievitato. 
  5. Infornate il pane al farro in forno già caldo a 230° per 15 minuti poi abbassate il forno a 200° e fate cuocere fino a che non sarà ben dorato. 
  • Il pane al farro è ottimo servito per colazione e accompagnato con buona confettura o con salumi e formaggi, per una colazione più nordica e meno consona alle nostre abitudine, ma salutare comunque 



Una ricetta semplice e che vi permetterà di sfornare un buon pane, leggero e digeribile. 
Un consiglio: potete anche preparare questa ricetta utilizzando farina tipo 0 se preferite, sempre con l'aggiunta della semola integrale. 
Ma ora curiosiamo tra le ricette delle foodblogger del team: 

Un abbraccio
Cinzia 



Commenti

  1. Hai ragione Cinzia, proprio buono per la colazione! Bacione

    RispondiElimina
  2. Del buon pane fresco rallegra subito la tavola e trovarlo a colazione con una buona confettura è il massimo! Un abbraccio e buona settimana.

    RispondiElimina
  3. Concordo, il profumo del pane è qualcosa di unico. Bello il tuo pan bauletto, bravissima.

    RispondiElimina
  4. Mi piace fare colazione con una bella fetta di pane, ma come dici tu, deve essere un "buon pane".
    Un bacio e buona settimana

    RispondiElimina
  5. il pane al farro è una delizia di prima mattina con un velo di marmellata! un bacione!

    RispondiElimina

Posta un commento

Grazie d'essere arrivato fin qui. Mi farebbe piacere mi lasciassi un commento, una traccia del tuo passaggio, che sia esso complimento o critica..

Post più popolari