giovedì 3 maggio 2018

Come fare una consolle in stile shabby chic

  Un progetto semplice e di facile realizzazione: per tutti gli amanti del fai da te.. 
 La base?.. Una vecchia consolle in legno stile barocco veneziano, ridipinta in stile shabby chic!
Un tocco vintage e retrò con tonalità pastello, dove il bianco fa da padrone

shabby consolle barocco veneziano

Oggi vi descrivo la "remise en frome" del mio ultimo acquisto al mercatino dell'antiquariato: una consolle in stile barocco veneziano. Uno stile classico rinascimentale ma arricchito con ornamenti rigogliosi e lussureggianti. La consolle, in generale, è pratica e funzionale, occupa poco spazio perché appoggiata alla parete, ha una superficie modesta ma sufficiente. E' l'ideale da mettere in vani angusti o in stanze poco ampie.
Sta bene in un ingresso, in camera e anche come comodino. Se  avessi trovato due consolle identiche, le avrei usate come comodini, ma non è stato così..
E' stato buffo e sorprendente invece, scoprire che la consolle apparteneva alla nonna del mio primo fidanzato. E' mancata qualche anno fa: ricordo con piacere la sua simpatia, la sua testardaggine e i suoi squisiti dolci siciliani!... Il mondo è davvero piccolo, ma credo che non sarebbe dispiaciuta di sapere che la sua consolle sia arrivata a me.
Per dare un nuovo look alla consolle ho scelto lo stile "shabby chic", molto gettonato in questo periodo.
Uno stile,  quello shabby chic, tutt'altro che trasandato, come invece suggerisce la definizione letterale, ovvero " trasandato elegante". E' uno stile senza dubbio romantico, ricercato, luminoso e con quell'effetto vintage che trasforma il mobile o l'oggetto, dandogli un'impronta romantica e d'altri tempi.
Tutto ciò che serve sono pennelli, vernici a gesso e per finire una cera trasparente, oppure con effetti: bronzata, luminosa o invecchiata.
Di seguito trovate l'elenco del materiale necessario:

shabby chic consolle

Cosa serve: 
Colore GRIGIO AZZURRO (io Tommy chalk color)
Colore BIANCO ANTICO (io Tommy chalk color)
Cera decorativa Bianca Novecento per effetti decapé su legno
Pennello n 20 o poco più grande
Lana d'acciaio a matassine
Carta vetro n 120


  1. La prima cosa da fare è ripulire completamente l'oggetto. In questo caso ho lavato la consolle con sapone di marsiglia e viste le piccole dimensioni, ho messo direttamente il tavolino in vasca e l'ho riportato a quello che era il suo colore originale. 
  2. Una volta lavata, sgrassata e perfettamente asciugata, la consolle è pronta per essere colorata. 
  3. Se la superficie è liscia potete carteggiarla leggermente, ma questa operazione non è strettamente necessaria se ad esempio usate i colori marca Novecento Paint, adatti per mobili, pareti, vetro, ferro, tessuto, terracotta e plastica. 
  4. Per proteggere il vostro piano di lavoro, potete usare (io lo faccio sempre) un sacco dell'immondizia condominiale, solitamente quelli per la plastica, tagliando il bordo sotto, e lateralmente poi, così da ottenere un telo di dimensioni ridotte ma sufficiente per piccoli lavori di bricolage. Appoggiate la consolle sul piano di lavoro protetto e pennellate con la tinta grigio azzurra, tutta la superficie. Facendo penetrare il colore anche nelle fessure più piccole. 
  5. Lasciate asciugare bene il colore, vi consiglio anche di lasciare passare qualche giorno prima di dare una seconda mano, questa volta usando il bianco antico. Date a distanza di un paio d'ore, almeno due mani di bianco antico. 
  6. Quando la consolle sarà perfettamente asciutta, potete iniziare a carteggiarla leggermente con la paglietta di ferro (lana d'acciaio). La lana d'acciaio è l'ideale per rendere perfettamente liscia la superficie del mobile e soprattutto è difficile fare danni, ovvero togliere troppo colore. 
  7. Ora prendete un pezzo di carta vetro fine, ed ora fate molta attenzione a non grattare la consolle in modo troppo aggressivo perché rischiate di togliere troppo colore. Insistete solo in alcuni punti, dove il mobile ha più lavorazioni in rilievo. Ricordate sempre di non strofinare troppo, correndo il rischio di togliere più colore del necessario. L'effetto shabby ovviamente è soggettivo, se volete dare un'impronta più marcata non vi resta che carteggiare un poco di più. Io volevo un tocco leggero, dove ho riportato in superficie un poco di azzurro e l'oro presente in origine.  
  8. Passate un panno per ripulire la consolle. A questo punto non vi resta che passare la cera con un vecchio panno di lana. Io ho scelto una cera bianca trasparente ma volendo potete optare per una cera ad effetto anticato, bronzato ecc.. 
Varianti:
Se la vostra consolle o altro mobile in questione è tinta legno, potreste anche non usare la base grigio azzurra, ma semplicemente procedere con un colore pastello chiaro, come: bianco, tortora, rosa, azzurro. 
Colori abbinabili: marrone - bianco antico, tortora - bianco, tortora - rosa antico, rosa antico - bianco perlato ecc... 

Per finire la mia consolle, ho sostituito il vecchio marmo appoggiato sulla superficie, 
 con un vetro con fondo bianco realizzato su misura 
dal mio vetraio di fiducia. 
Il vetro è un materiale tutto sommato, economico, pratico 
e che non si deteriora nel tempo. 

shabby chic consolle

consolle barocco veneziano in shabby chic

Com'era quando l'ho comprata....

Ed ecco la consolle finita e appesa al muro...


"Non tutti possiamo fare grandi cose.
Ma possiamo fare piccole cose con grande amore"
(Madre Teresa di Calcutta) 

Manco da un pò da questo mio piccolo spazio web, ho realizzato questo progetto diverso tempo fa, oggi finalmente riesco a condividerlo. Il tempo e gli imprevisti non sempre ci danno l'opportunità di fare le cose che vorremmo in tempistiche ridotte ma sono felice d'essere tornata alla luce... Oggi non con una ricetta di cucina ma con un progetto home decor semplice e piuttosto veloce da realizzare. 
Un abbraccio
Cinzia 



Nessun commento:

Posta un commento

Grazie d'essere arrivato fin qui. Mi farebbe piacere mi lasciassi un commento, una traccia del tuo passaggio, che sia esso complimento o critica..