martedì 3 maggio 2016

Vellutata di cetrioli col Bimby

La vellutata di cetrioli preparata con il nostro fedele Bimby è l'ideale per la primavera e l'estate specialmente perché è rinfrescante e leggera. Ottima se seguite un regime alimentare controllato. Un piatto vegetariano per tutta la famiglia. Servito con spiedini di gamberi diventa un pasto completo da portare in tavola che conquisterà ospiti e familiari. 





La crema/vellutata di cetrioli col Bimby è una ricetta liberamente tratta e modificata dal libro A tutto vapore Vorwerk. Una zuppa tedesca Gurkencremesuppe, servita con spiedini di gamberi cotti a vapore. Un piatto leggero e gustoso per un appuntamento con la rubrica Light & tasty che vi propone ricette leggere ma gustose, adatte a tutta la famiglia.
L'intento della rubrica è quello di proporvi piatti leggeri adatti ad un regime alimentare controllato o molto più semplicemente da preparare come alternativa ai soliti piatti molto più ricchi di grassi. La vellutata di cetrioli è veloce da preparare, come lo sono anche gli spiedini di gamberi, conditi con un poco di succo di limone e un pizzico di sale. 
L'appuntamento di quest'oggi con la rubrica sono gli SPIEDINI, ed ecco la mia proposta. 

VELLUTATA DI CETRIOLI COL BIMBY 
con spiedini di gamberi o gamberetti o mezzancolle 
per 4 persone 

gamberi/mezzancolle 
senza il filo nero
il succo di un limone per la marinatura 

40 gr di olio evo 
il succo di mezzo limone
mezzo cucchiaino di sale 
una spolverata di aglio in polvere 
(oppure 1 spicchio) 
2 cetrioli tagliati a pezzetti 
2 patate medie dimensioni 
piuttosto grandi 
500 ml di acqua naturale 
un cucchiaino di dado vegetale Bimby 
(oppure un dado vegetale)
una spolverata di pepe
200 ml di panna da cucina 


  1. Per prima cosa marinare i gamberi. Pulirli rimuovendo il filo nero e poi metteteli in una terrina con il succo di un limone e lasciarli riposare per 15 minuti circa. 
  2. Preparare gli spiedini, infilzando i gamberi nei bastoncini e disporre gli spiedini nel recipiente del Varoma. 
  3. Mettere nel boccale una spolverata di aglio in polvere (oppure uno spicchio frullandolo per 3 secondi a Velocità 5 ) aggiungere l'olio evo, il succo di mezzo limone, i cetrioli tagliati a tocchetti, e le patate tagliate a pezzetti piccoli e tritare: 5 secondi a Velocità 4-5 
  4. Aggiungere l'acqua, il dado vegetale, mezzo cucchiaino di sale, una spolverata di pepe e posizionare il Varoma e cuocere: 18 minuti a Varoma a Velocità 1
  5. Togliere il Varoma a fine cottura, aggiungere la panna e omogeneizzare: 10 secondi a Velocità 9 
  6. Versare la zuppa calda in piatti da portata e decorare con gli spiedini di gamberi insaporiti con un pizzico di sale. 

Ecco cosa hanno cucinato le foodblogger del team Light & tasty:

Un abbraccio,
Cinzia 






9 commenti:

  1. Non ho mai pensato ad una vellutata di cetrioli e con l'abbinamento dei gamberi deve essere strepitosa :-P
    Complimenti Cinzia, una ricetta davvero originale e golosissima ^_^

    RispondiElimina
  2. Concordo con Consu, questo piatto è fresco e invitante! bacioni

    RispondiElimina
  3. buonissima la vellutata di cetrioli, io che non li amo, in vellutata mi piacciono da matti! e quello spiedo ci sta a meraviglia! bacioni!

    RispondiElimina
  4. Un'ottima vellutata, molto fresca e con una presentazione molto chic :)
    Un bacio

    RispondiElimina
  5. un piatto veramenre fresco. devo provarlo presto

    RispondiElimina
  6. invitante! peccato che io non abbia ancora il bimby ma, resta nella lista dei desideri :)

    RispondiElimina
  7. un piatto che ci porta nella bella stagione

    RispondiElimina
  8. Sai l'ho fatta una volta su una ricetta finlandese una zuppa di cetrioli chiamata
    kurkkukeitto non male in prevalenza solo cetrioli ma la tua come abbinamenti ingredienti mi piaci di più preso nota la provo. Buona fine settimana.

    RispondiElimina
  9. mi segno anche questa ricetta! da quando ho il bimby il tuo blog è un mio punto di riferimento! bravissima!

    RispondiElimina

Grazie d'essere arrivato fin qui. Mi farebbe piacere mi lasciassi un commento, una traccia del tuo passaggio, che sia esso complimento o critica..