giovedì 25 giugno 2015

Crema pasticcera light Bimby


Eccomi con una ricetta facile e veloce, la crema pasticcera light col Bimby. Una crema da gustare così, oppure da preparare per farcire una crostata di frutta. In estate siamo sempre più attenti alla linea ma spesso non ci piace nemmeno rinunciare al dolce e questa crema pasticcera light, oltre ad essere semplicissima da preparare, è davvero molto leggera. Densa e profumata, grazie al limone, questa crema è pronta in pochi minuti, naturalmente con il Bimby/Thermomix. Questo è il tempo ideale per i limoni, profumano i nostri giardini e ci regalano i loro amati frutti. Ma eccovi la semplice ricetta per crema pasticcera light col Bimby.


CREMA PASTICCERA LIGHT col BIMBY 
dose per farcire una crostata del diametro di 22 cm circa

la scorza di un limone bio
25 gr di zucchero semolato
30 gr di amido di mais 
260 gr di latte 
un tuorlo d'uovo 

  1. Per prima cosa, tagliare la scorza del limone, sottilissima, evitando le parti bianche che renderebbero amara la crema. 
  2. Mettere la scorza di limone nel boccale e frullare: 10 secondi a Velocità Turbo.
  3. Aggiungere lo zucchero e frullare ancora: 10 secondi a Velocità Turbo
  4. Aggiungere il resto degli ingredienti e cuocere: 10 minuti a 90° Velocità 4

Ode al limone (Paulo Neruda)
Da quelle zagare
disfatte
dal lume della luna,
da quell'effluvio di un amore esasperato,
affondato in fragranza,
uscì
dall'albero il giallo,
dal loro planetario
scesero a terra i limoni.

Tenera mercanzia!
Si gremirono rive,
mercati,
di luce, d'oro
silvestre,
e aprimmo
le due metà
del miracolo,
acido congelato
che stillava
dagli emisferi
di una stella,
e il liquore più profondo
della natura,
intrasferibile, vivo,
irriducibile,
nacque dalla freschezza
del limone,
dalla sua casa fragrante,
dalla sua agra, segreta simmetria.

Nel limone divisero
i coltelli
una piccola
cattedrale,
l'abside nascosta
aprì alla luce le acide vetrate
e in gocce
scivolarono i topazi,
gli altari,
la fresca architettura.

Così, quando la tua mano
strizza l'emisfero
del tagliato
limone sul tuo piatto,
un universo d'oro
tu spargi,
un giallo calice
di miracoli,
uno dei capezzoli odorosi
del petto della terra,
raggio di luce convertito in frutto,
il minuscolo fuoco di un pianeta.




Un forte abbraccio,
Cinzia 

3 commenti:

  1. Ma che meraviglia Cinzia, pare di sentire profumo di limone!!!!
    La proverò molto presto.
    Bacetti Susanna

    RispondiElimina
  2. Mai fatta una pasticcera più leggera e proprio d'estate la preparo spesso per le crostate con la frutta.
    LA segno. BAcioni.

    RispondiElimina
  3. una bella versione di crema pasticcera

    RispondiElimina

Grazie d'essere arrivato fin qui. Mi farebbe piacere mi lasciassi un commento, una traccia del tuo passaggio, che sia esso complimento o critica..