sabato 7 febbraio 2015

Chiacchiere vegan col Bimby o senza

Frappe, chiacchiere, crostoli, bugie, cenci vegan

Eccomi tornare ancora con una ricetta adatta a questi giorni di festa. Quest'oggi ho provato a fare le chiacchiere, frappe, cenci, crostoli, bugie VEGAN. Ogni regione d'Italia chiama questo dolce carnevalesco in modo diverso ma la sostanza non cambia, è certamente il dolce fritto di Carnevale che va per la maggiore, insieme a tante altre delizie. E' vero che le chiacchiere possono anche essere cotte in forno, evitando la frittura che a volte risulta un pò antipatica da fare in casa, ma secondo me non vengono allo stesso modo.
Quando ero piccola e le zie, oppure la mia nonna o la mia mamma facevano qualche dolce di Carnevale, viste le quantità a dir poco industriali che si preparavano, non si cuocevano in casa ma fuori. Per fuori non intendo all'aperto, perché in ogni casa c'era un luogo adatto ai raduni di famiglia, usato quando si stava tutti insieme in compagnia, paragonabili forse alle attuali "tavernette", ma allora molto più spartane, sempre accoglienti, calde, affollate e dove l'allegria e le risate regnavano sovrane. Conservo tanti bei ricordi di quegli anni, ormai lontani che hanno lasciato il vuoto, perché la famiglia, nonostante fosse numerosa, con gli anni si è ristretta, purtroppo molte persone sono mancate  lasciando un vuoto inestimabile.
Ma non voglio essere nostalgica, voglio invece proporvi il mio esperimento, direi riuscito a pieni voti, per chiacchiere, frappe, bugie (come le chiamiamo da noi) cenci, crostoli, ma in versione VEGAN!! 
Una ricetta semplice e veloce che potete preparare col Bimby/Thermomix in un minuto, oppure che potete realizzare a mano o servendovi del vostro robot da cucina. 

CHIACCHIERE, FRAPPE, CENCI, BUGIE, CROSTOLI...
VEGAN 
per 4 persone 

170 gr di farina di farro 
45 gr di sciroppo d'Agave
20 gr di olio di arachide
5 gr di grappa (un cucchiaio)
5 gr di vino bianco secco (un cucchiaio)
40 gr di yogurt di soia naturale (2 cucchiai pieni)
la scorza di mezzo limone grattugiata 
un pizzico di sale 

olio di arachide per friggere
zucchero a velo (facoltativo)

Frappe vegan

Col BIMBY/THERMOMIX 
  1. Visto la piccola quantità necessaria grattugiate la scorza di mezzo limone, senza la parte bianca e mettetela nel boccale.
  2. Aggiungete nel boccale tutti gli ingredienti: farina, sciroppo d'agave, olio, grappa, vino bianco, yogurt di soia e un pizzico di sale e impastate: Velocità Spiga per 1 minuto
  3. Otterrete un impasto piuttosto compatto. Toglietelo dal boccale, infarinandovi le mani, e mettete un poca di farina anche sulla spianatoia. Formate la classica palla e lasciatela riposare per qualche minuto. 
  4. Stendete l'impasto molto sottile, e fate friggere in olio ben caldo, in una padella a sponde un poco alte, poche alla volta. Toglietele appena sono leggermente dorate. Poggiatele su carta assorbente da cucina e poi spolverizzatele con zucchero a velo. 
Procedimento senza Bimby/Thermomix 

  • Disponete la farina a fontana e mettete al centro lo sciroppo, l'olio, la grappa, il vino, lo yogurt e un pizzico di sale e impastate lavorando a lungo l'impasto fino a che non sarà liscio ed elastico.
  • Formate un panetto e lasciatelo riposare qualche minuto prima di procedere. 
  • Stendete la pasta col matterello, molto sottile e poi tagliate la sfoglia così come vedete sotto in foto. 
  • Friggete le chiacchiere vegan in abbondante olio, poche per volta, fino a che non saranno leggermente dorate. 
  •  Scolatele man mano su carta assorbente. Spolverizzate a piacere con zucchero a velo. 

chiacchiere vegan bimby
Chiacchiere, frappe, bugie, cenci, crostoli... Col Bimby/Thermomix 
Un abbraccio,
Cinzia 

5 commenti:

  1. Mi hai letta nel pensiero..anch'io sto sperimentando una ricetta vegana con cottura al forno di questo dolce carnevalesco..speriamo vada bene..le tue sono super ^_^ Complimenti!

    RispondiElimina
  2. SONO FAVOLOSE, ANCH'IO LE FACCIO AL FORNO QUEST'ANNO NIENTE FRITTURE!!!!!BACI SABRY

    RispondiElimina
  3. davvero una bella ricetta, anche se non sono vegana mi inspira parecchio! L'agave invece dello zucchero e la grappa mi sembrano gli ingredienti che fanno la differenza! Grazie di averla condivisa!

    RispondiElimina
  4. Questa è davvero una versione interessante, anche se le hai fritte sono sicuramente più leggere di quelle tradizionali visto che non ci sono ne uova ne burro. Ottima idea Cinzia :)

    RispondiElimina
  5. una bella versione di chiacchiere

    RispondiElimina

Grazie d'essere arrivato fin qui. Mi farebbe piacere mi lasciassi un commento, una traccia del tuo passaggio, che sia esso complimento o critica..