domenica 27 luglio 2014

Tartine valdostane con pane di segale

tartine valdostane con pane di segale

Ed eccoci arrivati al fine settimana di questo fine luglio particolarmente piovoso.. Il tempo sporadicamente si mette al bello, e come accennato in precedenza qui in montagna cucinare è sempre un piacere come lo è anche mangiare!.. Lo stomaco sembra diventare un paiolo, e la fame non accenna a diminuire ahimè... Volete un'idea per un antipasto sfizioso,
oppure per un aperitivo particolarmente sostanzioso?... Ma delle squisite tartine alla valdostana con pane di segale!. Una ricetta valdostana che devo ad una mia grande amica che ora non c'è più,  perché un brutto male l'ha portata via troppo presto dalla sua amata terra e dalla sua famiglia.
Mi insegnò a preparare queste tartine con il pane fresco di segale, oppure con il pane di noci e quando sono in Valle, non ho nessun problema a preparare queste tartine perché il pane di segale lo trovo comodamente nel negozio sotto casa... Il problema ce l'ho d'inverno quando non sono in montagna e il pane di segale non è così facile da trovare. La soluzione?.. Risolto il problema con il pane di segale Pema che vi consiglio di provare e non solo perché collaboro con la loro azienda, ma perché l'ho provato come vi avevo già scritto qui, ed è squisito. Ottimo per la preparazione di queste tartine valdostane, facili e veloci, che andranno a ruba tra i vostri commensali!..
Ringrazio Pema per i prodotti ricevuti e per l' inaspettata proposta di collaborazione con la loro azienda. 

TARTINE VALDOSTANE CON PANE DI SEGALE 
per 2 persone 

2 fette di pane di segale Pema, oppure pane fresco di segale tagliato a fette
un cucchiaio di burro morbido (abbondante)
un cucchiaino di miele di acacia (abbondante)
lardo di Arnad a fette sottili (8 fette)

tartine alla valdostana


  1. Mettete il burro morbido in una ciotolina, aggiungete il miele e amalgamate il tutto, fino a che non avrete ottenuto una crema spalmabile. 
  2. Tagliate ogni fetta di pane di segale in 2. Spalmate su ogni fetta un poca di crema di burro e miele.
  3. Infine adagiate il lardo a fette sulle tartine.  2 fette di lardo ogni tartina.
  • Potete servire queste tartine valdostane con delle castagne in sciroppo, sgocciolate. Sono ottime anche da sole, andranno a ruba!. 



Vi auguro un buon fine settimana e
vi aspetto lunedì.
Grazie Nella per questa ricetta,
sei sempre viva nel cuore di chi ti ha conosciuta
e amata.
Un abbraccio a tutti voi,
Cinzia 

4 commenti:

  1. Che tartine!!! Evviva la cultura enogastronimica di montagna! Bacioni

    RispondiElimina
  2. Con queste qui sfondi una porta aperta! Il lardo lo producono sotto casa, il pane lo faccio io, il miele lo fa la mia collega... le castagne le preparava sempre la mia nonna, e come lei non le sa fare nessuno... mi piace sempre tanto questo antipastino, Cinzia! Non sei fortunata quest'estate in montagna. Che brutto tempo fa??? Baci

    RispondiElimina
  3. Buono una tantum si può per me sarebbe troppo grasso il colesterolo purtroppo....buona domenica.

    RispondiElimina
  4. tartine gradevolissime con ingredienti di qualità che da solo fanno la ricetta :-)

    RispondiElimina

Grazie d'essere arrivato fin qui. Mi farebbe piacere mi lasciassi un commento, una traccia del tuo passaggio, che sia esso complimento o critica..