martedì 25 febbraio 2014

Nastrine, fatte in casa

nastrine fatte in casa

Ed eccomi con una ricetta davvero semplice e deliziosa che arriva dal blog Un'arbanella di basilico della carissima Carla Emilia. Arrivo ahimè all'ultimo e mi dispiace per questo ma in questi giorni avevo un pò di cose in programma e non mi sono accorta dello scorrere del tempo e in un battibaleno siamo arrivati al 25!.. Unica modifica che ho fatto a questa ricetta per ottime nastrine fatte in casa, non ho messo l'uvetta sultanina perché io non ne vado matta e nemmeno i miei commensali ed ho aumentato le dosi di zucchero e burro per la farcia. Giusto per non farsi mancare nulla in fatto di dolcezze in queste nastrine home made di sicuro successo. Le dosi per la ricetta base sono perfette!! Carla Emilia è una garanzia in questo senso, e vi invito a provare questa deliziosa ricette che allieterà le vostre merende!  Ma come dico sempre, bando alle ciance e passiamo alla ricetta che trovate anche qui.

nastrine home made

Ricetta per nastrine home made:
20 nastrine secondo ricetta di Carla Emilia, io 40 facendole più piccole 

500 gr di farina bianca 00
una bustina di lievito per panificazione tipo Mastro Fornaio
50 gr di zucchero
una bustina di vanillina
la scorza grattugiata di un limone bio 
un pizzico di sale 
un uovo
75 gr di burro
270 ml di latte tiepido
100 gr di uvetta sultanina (chi io non ho messo)

Per la glassa:
70/80 gr di burro sciolto
zucchero di canna 4/5 cucchiai
un uovo leggermente sbattuto 

nastrine home made

  1. Setacciate la farina con il lievito sulla spianatoia, fate la fontana e versate al centro lo zucchero, la vanillina, la scorza grattata del limone, l'uvetta, il sale, l'uovo e il burro fuso a bagnomaria o microonde; cominciate ad impastare versando a filo il latte intiepidito. Oppure potete mettere questi ingredienti nel robot da cucina, io nel Bimby e impastare il tutto un paio di minuti a Velocità Spiga. 
  2. Amalgamate bene, sbattendo vigorosamente l'impasto sul tavolo per sviluppare la forza del lievito se fate a mano l'impasto. Oppure se vi servite del robot, estraete l'impasto, che risulterà piuttosto morbido ma non si attaccherà alle dite e potrete lavorarlo tranquillamente.
  3.  Mettete quindi in una ciotola infarinata l'impasto, coprite con carta pellicola, che non deve toccare l'impasto e fate riposare per 1 ora circa.
  4. Stendete con il mattarello un rettangolo 45x35 e tagliatelo in tre strisce parallele al lato corto (15x35). Se vedete in foto collage sotto, vedete che ho steso 3 rettangoli all'incirca delle stesse dimensioni.
  5. Spalmate una striscia con la crema ottenuta con il burro fuso e lo zucchero;  siate generosi con la crema, e con lo zucchero. Sovrapponete un'altra striscia, spalmate anche questa di crema e sovrapponete l'ultima striscia e spalmate ancora la restante crema, siate sempre generosi nelle dosi di farcitura. 
  6.  Dividete in due sul lato corto e poi in una decina di pezzi sul lato lungo in modo da ottenere delle striscette di circa 8x3. Poi se fate come me, e volete nastrine più piccole dividete ancora in due le strisce.
  7.  Attorcigliate a treccia e fate lievitare ancora per una ventina di minuti.
  8.  Spennellate con uovo leggermente battuto e cospargete ancora con una spolverata di zucchero di canna, poi infornate a 180° per 10-12 minuti.
  9. Fate raffreddare e prima di servire. 



  • Se volete seguire esattamente la ricetta di Carla Emilia, dovete aggiungere anche l'uvetta e una volta cotte le nastrine, dovete spolverarle con zucchero a velo. Io ho omesso l'uvetta perché non la amo molto e ho abbondato con lo zucchero di canna invece di usare quello al velo. L'effetto è stato quello di ottenere delle perfette nastrine home made che nulla hanno da invidiare a quelle confezionate!. 

nastrine passo a passo

Con questa ricetta partecipo al "The Recipe-tionist" di Febbraio


13 commenti:

  1. O_O una colazione da re con queste nastrine!!!

    RispondiElimina
  2. golosissime anche senza uvetta, complimenti

    RispondiElimina
  3. Ma sono meravigliose! Intanto non crearti nessun problema per essere arrivata oggi, perchè davanti c'è un'intera giornata! Credo che questa ricetta la amerei sia con che senza uvetta.... devo provare entrambe le versioni. Invece vedo che avete un contest in comune con Elena, aspettatemi che arrivo sicuramente. Intanto Grazie per esserci ancch tu al THE RECIPE-TIONIST , buona giornata, Flavia

    RispondiElimina
  4. Che spettacolo uesta ricetta e che bello vedere due opere delle mie amiche del light e del regionale!! Insomma Carla emilia è una garanzia ma anche tu! Ricetta fantastica ed esecuzione perfetta, anche io non ami uvetta e...avrei fatto la tua stessa scelta:-) Un bacione

    RispondiElimina
  5. Sono favolose!!! Complimenti per la preparazione!! Un salutone!! :)

    RispondiElimina
  6. Ma che belle Cinzia, non avevo dubbi sulla riuscita e sulle foto, sei stata bravissima, grazie e a più tardi!!!

    RispondiElimina
  7. Ammazza come sono belle e perfette!!!! una ricetta meravigliosa..che buone sarebbero per la mia colazione di domani!!!! smackkk

    RispondiElimina
  8. sono delle nastrine meravigliose fatte in casa hanno quel qualcosa in più di impareggiabile

    RispondiElimina
  9. Bellissime e sicuramente buonissime!

    RispondiElimina
  10. Ma dai, sono strepitose :-D Complimenti!!!!!

    RispondiElimina
  11. vabbè con queste nastrine hai vinto!!! immagino che profumino....argh

    RispondiElimina
  12. Sfiziosissime sia con l'uvetta che senza!!!!
    Mi sa tanto che domani le provo!!!
    Un bacione e buona serata
    Carmen

    RispondiElimina
  13. Bravissima Cinzia, queste nastrine sono super. Te ne avanza una per la colazione di domani mattina?

    RispondiElimina

Grazie d'essere arrivato fin qui. Mi farebbe piacere mi lasciassi un commento, una traccia del tuo passaggio, che sia esso complimento o critica..