venerdì 17 maggio 2013

Trecce brioches

Eccomi oggi con una ricetta  per colazione o per merenda, nata pensando ad un dolce risveglio, a quando si ha voglia di qualcosa di buono, di soffice e di goloso e che ci ricordi la boulangerie francese o più semplicemente il profumo delle brioches appena sfornate dal panettiere sotto casa...
Onestamente le ricette più buone che faccio me le scrivo a mano in un piccolo ricettario ad anelli che tengo come una reliquia e questa ricetta ora fa parte della reliquia.
Ho provato le dosi e così sono perfette, il gusto è gradevolissimo e sono come desideravo,
per questo sono molto soddisfatta e ho pensato di proporle per il contest di Viviana, del blog Vivi in Cucina, che ho conosciuto da pochissimo ma che vi consiglio di seguire,
perché propone ottime ricette!
Ma bando alle ciance, passiamo alla ricetta:


Ingredienti per 9 trecce:
270 gr di farina manitoba (io Molino Chiavazza)
55 gr di zucchero semolato
1 uovo intero
100 ml di latte tiepido
3-4 gr di lievito secco per panificazione (circa mezza bustina, perché solitamente il peso è di 7 gr)
55 gr di burro morbido a pezzi
un goccio di essenza di vaniglia
20 gr di farina bianca 00 (io Molino Chiavazza)

PER FINIRE:
un tuorlo d'uovo
un pochino di zucchero al velo


Sciogliete il lievito nel latte tiepido, poi mettete la farina nel boccale del vostro robot (io nel Bimby) e aggiungete l'uovo, il latte con il lievito sciolto e un pizzico di sale. Impastate a velocità Spiga per qualche minuto.

 Aggiungete poi il burro e un goccio di aroma alla vaniglia e impastate ancora qualche minuto, aggiungendo anche i 20 gr di farina 00. Vedrete che l'impasto sarà elastico e compatto. 

Togliete l'impasto dal boccale e formate la classica palla che metterete a lievitare, in un contenitore a sponde alte e sigillato con carta pellicola, e lasciate coperto per un'ora e mezza circa.

 Trascorso questo tempo, riprendete l'impasto e formate le trecce, adagiatele in teglia foderata con carta forno e spennellate con un turolo d'uovo e un pochino di zucchero vanigliato.

 Portate il forno a 200° e quando avrà raggiunto la temperatura, infornate. Dopo 7-8 minuti abbassate il forno senza aprirlo a 180°. 15-20 minuti le trecce sono pronte. Vedrete che saranno lievitate ancora e saranno ben dorate.

 Sfornate e spolverate con zucchero al velo.  

Sono ottime così, oppure farcite con confettura o nutella. 



Nella foto qui sotto vedete l'impasto come è ben compatto e non appiccicoso.



Con questa ricetta partecipo al contest di Vivi in Cucina di Viviana.


Vi auguro un buon fine settimana, spero di non mancare al mio appuntamento fotografico,
perché ahimè non ho scattato foto a causa della pioggia incessante. 
A presto,
Cinzia


20 commenti:

  1. Sono bellissime!!! Viene voglia di organizzare 5 colazioni al giorno! :)

    RispondiElimina
  2. Non c'è nulla di più coccoloso,che il profumo delle brioche al mattino!Ti cambia l'umore e ti dona energia e allegria,quindi cara Cinzia prendo la tua ricetta super collaudata e la faccio al più presto!Queste treccee son da rifare al più presto,un bacione tesoro!

    RispondiElimina
  3. Mi hai fatto venire una vogllia di brioche!!!!! belle le tue a forma di treccine.. baci e buon w.e. :-)

    RispondiElimina
  4. mamma mia che bonta'! che risvegli dolci a casa tua!!!
    a presto bea

    RispondiElimina
  5. Mi fai venire troppo voglia di provare a farle!!! Sono splendide :)
    bravissima!!!
    Un bacione :* e buon weekend! :)

    RispondiElimina
  6. Deliziose le tue treccine di sicuro!!!bellissimma l idea per il tuo taccuino...!!!ciaoooo e buon week end

    RispondiElimina
  7. Che belle e che fame mi han fatto venire. Da provare!!

    RispondiElimina
  8. Mmmmmmh.... le Trecceeeee!!!.... *_*
    Chissà quante altre prelibatezze custodisci nel tuo reliquiario!!! ^_^
    Sai, mi hai dato una bella idea Cinzia!!!... Penso che farò un ricettario Scrapposo dove scriverci le ricette di famiglia... che a mio avviso sono sempre le migliori, perché oltre alla ricetta in sé, si tramanda anche tutto l'amore nel cucinare!!!
    Ma perchè non aggiungerci anche queste trecce deliziose???... Detto: Fatto!
    Vale ;)
    ps speriamo smetta di piovere...

    RispondiElimina
  9. Sarebbero perfette per la mia colazione di domani ! Troppo buone !
    Un bacione !

    RispondiElimina
  10. Sarà sicuramente un dolce risveglio con queste delizie!!! Complimenti

    RispondiElimina
  11. Ciao Cinzia, queste treccine sono l'ideale
    per la colazione di domani
    ciao buona serata

    Tiziano.

    RispondiElimina
  12. ok mi è venuta voglia di fare colazione!!! troppo invitanti!

    RispondiElimina
  13. le avevo viste quest'oggi su fb....finalmente sono riuscita a passare a leggermi la ricettina! molto ma molto piacevoli queste treccine sofficiose!

    RispondiElimina
  14. Cara Cinzia grazie infinite per la tua ricetta che inserisco subito, va benissimo per il risveglio al B&b!!!
    E grazie per le belle parole sul mio blog , lo apprezzo molto.
    Baci e a presto!
    Viviv

    RispondiElimina
  15. Ma che meraviglia queste treccine! sarebbe fantastico averne almeno una (o anche 2 o 3) per colazione!

    RispondiElimina
  16. Ricetta trascritta, mi ispirano proprio queste treccine! Grazie e buon weekend :)

    RispondiElimina
  17. I dolcetti per la colazione sono da sempre i miei dolcetti preferiti. Non so resistere a un dolce risveglio... :-)
    Buon fine settimana anche a te tesoro e in bocca al lupo per il contest.

    RispondiElimina
  18. ma ti stai specializzando sulle treccine ...o sbaglio?
    Ottime pure queste! complimenti!

    RispondiElimina
  19. Che belle anche queste treccine, Cinzia, stai diventando un'esperta! A domani, bacione

    RispondiElimina
  20. Ciao sono Marco, ho scoperto oggi il tuo blog. Mi ha affascinato questa ricetta perchè non sono bravissimo con i dolci e soprattutto questo tipo, molto semplici e saporiti, li adoro.
    Mi unisco ai tuoi followers, mi farebbe piacere se passassi dal mio blog e se ti va ricambiare.
    Grazie =)
    a presto

    RispondiElimina

Grazie d'essere arrivato fin qui. Mi farebbe piacere mi lasciassi un commento, una traccia del tuo passaggio, che sia esso complimento o critica..