lunedì 20 maggio 2013

Cucina valdostana: sciroppo alle viole



Eccomi oggi con una nuova ricetta per la cucina valdostana. Protagonista in tavola quest'oggi è la natura con i FIORI!!.. Un tempo in Valle d'Aosta, le erbe spontanee erano protagoniste dell'alimentazione quotidiana con l'inizio della primavera. Purtroppo questo mese il tempo non è stato dei migliori e così ho pensato di preparare le ricette con le erbe spontanee, appena il tempo si metterà al bello. Ciò che invece vi propongo è uno Sciroppo alle viole, visto che abbondano e sono riuscita a raccoglierle in un giorno ben soleggiato. 
Potrete usare questo sciroppo per la preparazione dei dolci, oppure aggiungendo dell'alcool puro a 90° e avrete un ottimo liquore alla viola da gustare a fine pasto. 
La viola, come la primula è tra i primi fiori ad annunciare la primavera. Gli antichi la usavano per intrecciare corone da deporre sulla testa della propria amata. Le proprietà benefiche della viola sono diverse: emolliente, sedativa e antinfiammatorie. In cucina vengono usati soprattutto in pasticceria e in Valle d'Aosta i petali delle viole vengono candite e usate per preparare deliziosi dessert.
Adoro il profumo delle viole selvatiche e nella sua semplicità lo trovo un fiore bellissimo. D'altra parte chi non conosce la famosa essenza Violetta di Parma?.. Nata dalla seconda moglie di Napoleone Bonaparte, Maria Luigia D'Asburgo. Anche nella preparazione di questo sciroppo il profumo è fondamentale, ma mi raccomando di scegliere fiori selvatici che crescono in luoghi dove non siano usati pesticidi.

Ricetta per sciroppo alle viole:

50 gr di petali di viole selvatiche
250 ml di acqua naturale
un goccio di succo di limone bio 
zucchero quanto basta (io circa 100 gr)

Io ho fatto una bottiglietta di sciroppo e una bottiglia da mezzo litro di liquore alle viola. Se volete fare anche il liquore alla viola aggiungete dell'alcool puro a 90°.
La quantità è in base a quanto liquore volete fare, cercando sempre di rispettare le proporzioni tra:
ACQUA - ZUCCHERO - ALCOOL 

 

  1. Raccogliete le viole nell'ora del mezzogiorno, in un giorno soleggiato. 
  2. Staccate i petali e lavateli leggermente in acqua fredda e bicarbonato.
  3. Nel frattempo fate bollire l'acqua con un goccio di limone. 
  4. Quando bolle l'acqua, spegnete il gas e immergete nell'acqua bollente i petali di viola, coprite il pentolino con un coperchio in modo che il profumo non si perda. 
  5. Lasciate a macerare qualche ora e poi passate l'infuso in un colino, pigiando bene i petali con un cucchiaio, così che il succo non si perda. 
  6. A questo punto mettete il succo in una pentola (abbastanza grande che possa contenere il doppio del liquido già presente) e fate riscaldare. 
  7. Quando sarà caldo, senza farlo bollire, aggiungete lo zucchero e fatelo sciogliere completamente. Ricordando che non deve mai bollire. 
  8. Quando lo zucchero è completamente sciolto, spegnete e lasciate raffreddare coperto. Quando si sarà raffreddato, imbottigliatelo. 


Un abbraccio,
Cinzia 



40 commenti:

  1. che meraviglia!!!solo a guardarne il colore è uno spettacolo!

    RispondiElimina
  2. Cinzia posso solo immaginare il profumo, ma il colore lo vedo bene ed è STUPENDO!!!
    Bravissima!!!
    Un bacio

    RispondiElimina
  3. wow! fantastico! e le foto poi molto belle! veramente da provare a fare!

    RispondiElimina
  4. Cinzia ma questo sciroppo è fantastico!!
    Ha un color stupendo e non oso immaginare il profumo che emana!!
    Davvero hai fatto una scelta eccellente, mi sa davvero di primavera!
    Brava, brava, bravissime e più!
    Ricetta semplice ma così bella <3
    un bacione dolce fiore selvatico :3

    RispondiElimina
  5. accipichia, mai visto niente di simile, sarei proprio curiosa di assaggiarlo, un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  6. Mai visto nulla di simile ! Cinzia..sono incantata dal colore di questo sciroppo...chissà che profumo ! Mi piace da matti !
    Un bacione :**

    RispondiElimina
  7. Posso solo dire che ha un colore meraviglioso!!!!! chissà che sapore ha.. :-) baci e buon lunedì!

    RispondiElimina
  8. Peccato non sapere dove andare a raccogliere le viole, nè avere il tempo per farlo causa lavoro e soprattutto meteo!
    Mi piacciono anche le etichette e come hai ambientato! Brava!
    Buona settimana
    Michela

    RispondiElimina
  9. Ma non sapevo che le viole fossero commestibili! Il colore che si ottiene è davvero incantevole...

    RispondiElimina
  10. wow wow wow....sn senza parole! bravissima!

    RispondiElimina
  11. Una ricetta davvero meravigliosamente bella! il colore è a dir poco divino!!!! non vedo l'ora di poterlo assaggiare....mi raccomando di tenerne un poco per me....

    sei sempre super!!!!!

    RispondiElimina
  12. Caspiterina che colore meraviglioso ha questo sciroppo...immagino che il sapore sia altrettanto delizioso...brava stella...anche per le foto, un bacione Faby

    RispondiElimina
  13. Cinzia che meraviglia, belle le foto, bella la ricetta, bello il colore dello sciroppo, un post stupendo, baci

    RispondiElimina
  14. non avrei mai pensato di fare uno sciroppo alle viole, è una favola!! e poi adoro quel colore

    RispondiElimina
  15. ....mamma mia sto perdendo il capo con tutte queste ricette regionali!!! anche questa è una bellissima novità!!!! non lo conoscevo per niente!!!! e che bel colore!!!! bravissima

    RispondiElimina
  16. Deve essere squisito, Cinzia, invidio molto la capacità di preparare sciroppi e liquori, magari potrò assaggiarlo, quando vengo da voi... un bacione a presto

    RispondiElimina
  17. con grande piacere ho partecipato all'Italia nel piatto e grazie a voi per aver scelto la mia ricetta riproposta. :)
    le violette mi piacciono moltissimo, non le ho mai gustate, ma questo sciroppo e invitante e chissà quanto è profumato. :)
    http://mieleevaniglia.blogspot.it/

    RispondiElimina
  18. Ne sai una più del diavolo, Cinzia. Sia in versione sciroppo che liquore hai messo una curiosità... Devono essere deliziosi, almeno da quanto traspare dalle tue bellissime foto!!! Un abbraccio e a presto mia cara!

    RispondiElimina
  19. il colore è meraviglioso...e immagino il profumo e il sapore del liquore e dello sciroppo alle viole...sublime!
    bravissima Cinzia!
    bacioni

    RispondiElimina
  20. Ciao! io vivo nella zona di Parma, qua crescono spontanee, io ne ho preso un rizoma anni fa.... beh si è moltiplicato!!!!quante violette quest'anno!!! passando in quell'angolo che profumo!!! nn ho osato raccoglierle!!! xk durano poco ! peccato!!! Prendo appunti x il prossimo anno.... :-)
    ciao Dany :-)

    RispondiElimina
  21. non sapevo si potesse fare lo sciroppo con le viole, sarà buonissimo!

    RispondiElimina
  22. Complimenti Cinzia! Non avevo mai sentito parlare di questo sciroppo ed è favoloso solo a guardare il suo colore. Sembra una pozione magica!
    Bravissima come sempre, ti mando un abbraccio e ti auguro una settimana meravigliosa!!

    RispondiElimina
  23. Quanta poesia e colore in questo sciroppo
    Complimenti Cinzia!!!!!!!!
    Davvero una splendida ricetta
    Un bacione e buona settimana

    RispondiElimina
  24. WOW Cinzia!!! Sembra una pozione magica!!!... Non è che hai trovato l'elisir dell'eterna giovinezza???... ;p
    Scherzo!!!.... Sei eccezionale!!!! Sciroppo strepitoso!!! *_*
    Vale ;)

    RispondiElimina
  25. ma che bella ricetta...mai sentita, ma con un colore e un profumo speciale..mi sembra di sentirla ...ti faccio i mieie complimenti per la preparazione.. interessante che il liquore non si intorbidisca, penso dipenda dal fatto che non hai portato a bollore..bravissima!

    RispondiElimina
  26. Ma quanto sei brava Cinzia!!!
    Questo sciroppo è una vera chicca!!
    Già solo il colore mi fa impazzire!!
    Bravissima!!!
    Un bacione e buon inizio settimana
    Carmen

    RispondiElimina
  27. Cinziaaaaaaaaa ma che spettacolo e che colore!!Mamma mia meraviglioso complimenti!!!Tesoro ho anche le foto domani le posto hihihiihi son troppo felice di averti conosciuta <3 unn abbraccio

    RispondiElimina
  28. Cinzia cara,ma questo non e' uno sciroppo,ma un'elisir,una pozione magica per quanto e' bello il colore!E poi quel profumo mi sembra di sentirlo!Non so dove potro' trovarle,ma non desisto perche' questo sciropppo e' una poesia!Un bacione cara e bellissima giornata!

    RispondiElimina
  29. mmmmmmmmmmm!!carissima che bontà!!!ma uffi dove trovi queste belle idee!!!

    RispondiElimina
  30. una gran bella ispirazione dalla natura, complimenti anche per le fotografie

    RispondiElimina
  31. Eh Cinzia!... Sperem sì!!! ^_^
    Che bellooooo.... Giallo zafferano!!!.... Non vedo l'ora di gustarmi l'evento tramite il tuo reportage!!!.... *_*
    Grazie infinite per essere sempre così presente e di sostenermi nonostante la miriade di impegni!!!
    Apprezzo Tantissimo, non puoi immaginare quanto!... O forse lo sai già! ;)
    Una buona serata anche a te carissima!
    A presto!
    Vale ;)

    RispondiElimina
  32. Cindy.....è un incanto per gli occhi e immagino per il palato!!Raffinato e delicato..ne sono a dir poco entusiasta!!!Ti mando un abbraccio grande e....me ne offri un bicchierino, veroo?-:-D

    RispondiElimina
  33. Che belle queste preparazioni, le violette le metterei ovunque, il liquore che ho provato a fare lo scorso anno è venuto meno intenso del tuo, sicuramente la quantità di fiori e dove vengono raccolti incide sul risultato!
    Due preparazioni davvero da invidiarti! :)

    RispondiElimina
  34. Questo sciroppo è meraviglioso! Adoro le viole!! Il tuo blog mi piace moltissimo!! Ciao Marina

    RispondiElimina
  35. Ha veramente un bel colore!!!! Buona serata! :)

    RispondiElimina
  36. meraviglioso...questo sciroppo...io adoro le caramelle alla violetta...dovrò un giorno sperimentarlo!!

    RispondiElimina
  37. Un'idea insolita ma molto invitante. Trascrivo subito nel mio ricettario gli ingredienti e il procedimento per ottenere questo elisir. Grazie

    RispondiElimina
  38. spettacolare, imamgino il profumo, l'hai mai usato nei dolci?

    RispondiElimina
  39. Cinzia, ma è meraviglioso! Le tue foto poi sono incantevoli!!! Sarà che il viola è un colore che adoro, ma mi piace davvero tantissimo il tuo sciroppo! Che belle viole hai raccolto, io non saprei dove prenderle... poco da fare ci dobbiamo incontrare ;) così mi porti a raccogliere le tue! Mi piacerebbe tantissimo preparare una bottiglietta di questo sciroppo, ma mi manca proprio la materia prima!! Peccato anche per PANEM ET CIRCENSES, ma dai sarà per la prossima edizione! Un abbraccio stretto stretto! BRAVAAAAAAA! BACI

    RispondiElimina
  40. bellissimo e buonissimo, scusa ma per il liquore come sono i rapporti: tra acqua,zucchero e alcool? PS:è possibile sostituire la grappa con l'alcool? grazie.

    RispondiElimina

Grazie d'essere arrivato fin qui. Mi farebbe piacere mi lasciassi un commento, una traccia del tuo passaggio, che sia esso complimento o critica..