venerdì 26 ottobre 2012

Gulasch all'ungherese- La Carne del Mandriano-



Un antico detto ungherese diceva:

"Un uomo può desiderare la fama, un altro la ricchezza,
ma chiunque desidera un gulasch alla paprica."
Il gulasch è il piatto ungherese per antonomasia è conosciuto a livello internazionale e le   ricette sono davvero tante, ma oggi vi propongo quella all'ungherese appunto, che si distingue da quella triestina, perchè oltre alla carne, ci sono le patate. Ho conosciuto e subito amato questo piatto di tradizione zigana, andando alla scoperta dei vari mercatini natalizi in Trentino, Austria e Germania e da allora lo cucino abbastanza spesso, ma naturalmente mi piace provare le diverse ricette quindi non credo vi proporrò questo piatto solo una volta.. 
 Vi auguro una splendida giornata, e se avete voglia, fate un salto nel mio nuovo blog "L'Appetito Vien Viaggiando" .


Ingredienti per gulasch:
800 gr - 1 kg circa di carne di manzo (spalla solitamente, ma fatevi consigliare dal vostro macellaio di fiducia)
3 cipolle (ho usato cipolle bionde)
600 gr circa di patate
acqua di cottura delle patate 
2 cucchiai di farina bianca 00
3 cucchiai di concentrato di pomodoro o passata di pomodoro (ho usato Doppio concentrato Mutti in tubetto)
2 cucchiai di strutto (che potete sostituire con olio di oliva)
un cucchiaio abbondante di paparica (dolce o forte a vostra scelta)
sale
un bicchiere di vino rosso o bianco
2 foglie di alloro e un rametto di rosmarino (facoltativi)

Pelate e fate lessare le patate, tagliate a pezzi, non enormi ma nemmeno troppo piccoli. Le patate non si devono disfare. Spegnete e mettete da parte. Tagliate le cipolle a fettine sottili e mettetele in una pentola piuttosto capiente con lo strutto e fatele imbiondire, quindi unite la carne tagliata a dadini e leggermente infarinata. Fate rosolare a fuoco dolce, poi sfumate con il vino e lasciate evaporare, poi unite due mestoli  di brodo delle patate lessate e aggiungete i 3 cucchiai di concentrato di pomodoro, l'alloro e la paprica.  Salate e fate cuocere lentamente, coperto per una trentina di minuti circa e poi sempre a fuoco basso continuate la cottura togliendo il coperchio. Poco prima di ultimare la cottura, unite le patate lesse. Se è necessario unite ancora del brodo durante la cottura. Il tempo di cottura, dipende fondamentalmente dalla carne, più cuoce più diventa tenera e vi si scioglierà in bocca. La ricetta originale ungherese, vorrebbe che si usi la stessa quantità di cipolle e di carne, ma dipende dal gusto come sempre.  Nella ricetta io non ho messo l'alloro e il rosmarino perchè ho cucinato il gulasch per tutta la famiglia e alla mia mamma non piacciono le aromatiche. 




E' tornato l'autunno e, come sempre, è bello.
Chissà perché mi piace, ma mi piace tanto.
Mi siedo sulla collina,
e guardo attorno, di qua,
ascolto il silenzioso rumore,
mentre dagli alberi cadono le foglie.
Il raggio del sole gentile
guarda alla terra e sorride,
come la madre guarda affettuosa suo figlio
mentre s'addormenta.
Infatti, in autunno la terra non muore,
ma s'addormenta.
Si vede anche dallo sguardo che ha solo sonno,
non è malato.
Ha tolto i suoi bei vestiti,
si è spogliata piano piano.
Si rivestirà, quando arriva la primavera, la sua mattina.
Dormi pure, bella natura, dormi fino alla mattina,
e sogna tutto ciò che ti piace di più.
Io, la mia cetra la sfioro appena, appena,
il mio canto dolce
sarà la ninna nanna per te.
Amore, siediti accanto a me,
stai qua senza dir niente,
mentre il mio canto vola piano,
come una brezza sopra il lago.
Se mi baci, appoggia le tue labbra piano, piano sulle mie,
non dobbiamo svegliare 
la natura che dorme.
PETOFI SANDOR
poeta ungherse,
-E' TORNATO L'AUTUNNO-


34 commenti:

  1. Adoro gli spezzatini.. ed adoro il goulash!!!! deve essere molto buono il tuo.. la foto mette fame! baci e buon w.e. :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Claudia.. con questa giornata uggiosa il gulash ci sta a meraviglia:-)un bacione

      Elimina
  2. Tesoro hai cambiato blog?? adesso pubblicherai nell'altro soltanto o in entrambi? bè io mi unisco ai sostenitori subito!!!
    ah questo piatto mi ricorda la mia vacanza a Budapest dove ho potuto mangiare questa bontà! il tuo è fatto benissimo e mi ha fatto tornare la voglia di mangiarlo!!!
    BRAVISSIMAAAA
    bacionii

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ho cambiato, ne ho aperto un secondo, di viaggi:-) Pubblicherò in entrambi ma sicuramente questo sarà sempre il più aggiornato:-) un bacione e grazie

      Elimina
  3. Una poesia meravigliosa, amica mia, per accompagnare questo gulasch a regola d'arte. Sono stata a settembre in Ungheria e lo mangio sempre da mia zia in Germania (da lei si usa metterci la panna acida e gli spatzle) e devo dire che non ha nulla da invidiare all'originale, tesoro! Sei stata bravissima.. e hai ragione: chi resiste al gulasch con la paprika?? ;) Ti abbraccio forte, buona giornata stella. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ely, andrò subito a vedere dov'è il paese che mi hai scritto, così curioso:-) io adoro i mercatini, perchè lì mi ritrovo il vero spirito del Natale:-) sono ancora un pò bambina forse, ma mi piace così:-) Tanto per restare in tema di mercatini, il gulash ci calzava a pennello:-) lo proverò anche con la panna acida e quando andrò là anche con gli spatzle:-) sei un angelo, un bacio

      Elimina
  4. Dalla foto si vede quanto è saporito!!! Complimenti per questa bella ricetta!!! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Ennio:-) buon fine settimana:-)

      Elimina
  5. Ciao Cinzia complimenti per questa apetitosa ricetta
    va benissimo per questa sera
    buon fine settimana.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione Tiziano, con questa giornata uggiosa è l'ideale:-) un saluto e grazie d essere passato

      Elimina
  6. Molto, molto simile alla ricetta che preparo io, però le patate io le faccio rosolare in padella tagliate a tocchetti e poi le unisco e finsico la cottura con la carne.
    Facciamo uan gara di gulash? il piatto giusto con questo tempo...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora carissima, proverò anche il tuo metodo:-) adoro il gulash!!! Tempo che accompagna come si dice... Bacione

      Elimina
  7. Mi piace la tua ricetta con le patate lessate...sicuramente la proverò io il gulash lo adoro...un bacione Faby

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Faby:-) siamo in.due ad amare il.gulash:-) buon pomeriggio, bacione

      Elimina
  8. ciao volevo farti i complimenti per il blog e per la ricetta, ci sono arrivata per caso e m'è piaciuto! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie di cuore Elisabetta:-) e spero di rileggerti, un abbraccio e buon fine settimana

      Elimina
  9. Deve essere davvero buono, io non l'ho mai preparato, pensavo fosse complicato, ed invece....!! Copio la ricetta!
    Bacetto e buona notte!
    Elisa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io non amo molto i piatti complicati:-) provalo così che è buonissimo:-)! un bacio e buon fine settimana

      Elimina
  10. Ciao Cinzia, mi piace moltissimo il gulash, me lo mangio in giro quando lo trovo, ma non me lo preparo mai, chissà perché. La poesia è bellissima, l'ho letta con grande emozione... Buon we, cara, si avvicina il regionale!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già, lunedì è alle porte:-) Ti ringrazio anch'io trovo molto bella questa poesia ungherese, e poi il gulash lo adoro, dai che non siamo così lontane, se hai voglia di venirmi a trovare te lo cucino:-) un abbraccio e buon weekend:-)

      Elimina
  11. sai che non mai assaggiato questo piatto, ma credo proprio che mi piacerebbe, è molto cremoso e saporito, vado a vedere il nuovo blog, un bacio e a lunedì

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Devi provarlo e son certa ti piacerà sicuramente:-) grazie e a lunedì, un bacione

      Elimina
  12. Woooow che meraviglia!!!
    Mi segno subito la ricetta!!!
    Un bacione e buona domenica
    Carmen

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Carmen un bacio grande anche a te e buona domenica:-)

      Elimina
  13. Risposte
    1. A presto Carla Emilia, buona domenica:-) un bacio

      Elimina
  14. Dolce Cinzia....è da una vita che voglio fare questo splendido piatto
    Meraviglioso e molto saporito!!!!!!
    In bocca al lupo per il nuovo blog
    e Buona Domenica
    a domani
    Ciaooooooooooooooooo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Renata:-) per tutto:-) buona domenica anche a te, un abbraccio a domani

      Elimina
  15. Mi hai aperto un mondo Cinzia. Non sapevo di preparare il mio spezzatino con le patate in versione gulasch!! A parte la paprica gli ingredienti ci sono. E quindi non posso che dirti che questo piatto è straordinario. Voglio provarlo esattamente così, con con la paprica!!! E mi faccio un giretto anche nel tuo nuovo blog... tra un giretto e l'altro... un viaggetto!! Buona domenica!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma grazie Elly, è davvero semplice da preparare ed è squisito, e da tanto di mercatini:-) tanto per restare in tema di viaggi:-) Buona domenica, un bacione e a domani

      Elimina
  16. complimenti una mafnificas poesia ungherese accompagnata da uno dei piatti non italini che apprezzo di più

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Idem Carmine:-) buona domenica, un abbraccio

      Elimina
  17. Buonissimo questo gulash, Cinzia! Ma quante cose mi sono persa in un paio di giorni? Devo recuperare subito! :) Mia zia cucina spesso il gulash, io non ho mai provato ma mi piace molto, segno la tua ricetta! :) Bravissima, un abbraccio grande :)

    RispondiElimina

Grazie d'essere arrivato fin qui. Mi farebbe piacere mi lasciassi un commento, una traccia del tuo passaggio, che sia esso complimento o critica..