lunedì 29 ottobre 2012

Cucina Valdostana: Frittelle di Pane Dolci e Semolini fritti

Eccoci con una nuova tappa della rubrica regionale "CIBO E REGIONI" che vi accompagna, come sempre, con piatti tradizionali di ogni regione d'Italia, il lunedì, ogni 15 giorni dalle ore 9.00. Oggi, Il nostro appuntamento regionale ha come tema: i FRITTI, dolci e salati

Parlando di fritti, viene spontaneo pensare ad una semplice frittata, e di conseguenza alle uova. Alimento che occupò in passato, una posizione di gran rilievo nell'economia familiare valdostana. Oltre ad essere impiegate nella preparazione di molti piatti, le uova, erano l'unica merce che le donne potevano vendere per procurarsi qualche soldo. 
Pensate che erano talmente rilevanti nella tradizione che venivano offerte in dono alle puerpere o ai convalescenti. Non a caso, spesso, e chi è stato in Valle, lo potrà confermare, gli abitanti del posto sono soliti regalare le uova fresche in segno di benvenuto. Un tempo la frittata veniva fatta esclusivamente per accompagnare la polenta e quindi era usanza non rivoltarla mai. Venivano fatte friggere delle cipolle affettate, in abbondante burro, e quando erano leggermente imbiondite si versavano sopra le uova salate e sbattute. Naturalmente si potevano aggiungere alle uova delle fette di formaggio, oppure del salame tagliato a fette piuttosto spesse, oppure ancora delle patate già cotte o, in primavera, degli spinaci selvatici.


 Le ricette che vi propongo oggi, sono molto conosciute e diffuse. Le "Pattes Dorèe", è un piatto tipico della cucina ai piedi del Gran San Bernardo, che si può considerare un pò "la culla" della cucina europea. Infatti, molti piatti tradizionali di questi luoghi sono facilmente reperibili anche in Francia, in Germania, in Belgio, in Olanda e in Gran Bretagna.
 Il " Pain Perdu" non è altro che una versione simile del "Pattes Dorèe", con la sola aggiunta della cannella. Sui due versanti del Monte Bianco, questo piatto gode della fama di aumentare la secrezione lattea delle giovani mamme. Questa pietanza veniva spesso cucinata per riciclare ogni avanzo di pane, trasformandolo in un piatto gustoso.  


Ricetta per Pattes Dorèe:
Pane bianco raffermo

un poco di latte 
un uovo sbattuto
buon burro
zucchero

  1. Tagliate a fette piuttosto spesse il pane bianco raffermo (meglio se baguette, che tende a rimanere compatto e non si disfa). 
  2. Ammorbidite il pane in un poco di latte, passate le fette molto velocemente, poi passatele nell'uovo sbattuto e quindi friggetele in abbondante burro fuso.
  3. Prima di servire spolverate con lo zucchero.



Ricetta per Pain Perdu

pane bianco raffermo (meglio tipo baguette)

un poco di latte 
una stecca di cannella
un uovo
un cucchiaio di zucchero
buon burro
zucchero 


  1. Fate intiepidire un poco di latte con una stecca di cannella.
  2.  Sbattete l'uovo con un cucchiaio di zucchero, poi aggiungete il latte, dopo aver tolto la cannella.
  3.  Immergere velocemente le fette di pane, e friggerle in abbondante burro fuso.
  4. Servite calde e cosparse di zucchero. 


  • Come vedete il procedimento è praticamente lo stesso. A vostro gusto se volete aggiungere o meno la cannella. La prima volta che ho assaggiato il pane fritto, me lo ha cucinato la signora Amalia, la mia nonnina della Valle, ormai novantenne, solo con lo zucchero e senza cannella. 




Per la rubrica, ho preparato questo piatto conosciuto in tutta la Valle d'Aosta, seguendo la ricetta tipica della Valle di Gressoney ai piedi del Monte Rosa. Naturalmente cucinatela a vostro gusto.. 


Le Frittelle dolci di pane di Gressoney:

un pò di pane raffermo (se tipo baguette, è sempre meglio)

un bicchiere di latte bollente con l'aggiunta di 2 cucchiai di zucchero
2 cucchiai di zucchero per le uova 
2 uova
un cucchiaino di zucchero vanigliato
olio di arachide per friggere (invece del burro o dello strutto)

Facoltativo: un cucchiaio di farina autolievitante per dolci, ma questa è stata una mia personale aggiunta e devo dire che mi è piaciuta. 


  1. Lasciate ammorbidire il pane nel latte bollente, zuccherato con 2 cucchiai di zucchero e quando sarà morbido, mettetelo nel robot da cucina (io ho usato il mio fedele Bimby) e frullate qualche istante, in modo da ottenere quasi una crema. 
  2. Aggiungete altri 2 cucchiai di zucchero alle uova, sbattete bene e poi amalgamatele al pane tritato. Il composto dovrà risultare di media densità.
  3.  Con un piccolo mestolino formate delle piccole porzioni da friggere a fuoco moderato, fino a che non saranno dorate.
  4. Ancora calde si cospargono di zucchero e di cannella in polvere.
  5.  Sono ottime accompagnate con qualsiasi tipo di frutta cotta. 


Passiamo alla seconda ricetta, i "Semolini fritti" o "Fritura dossa", sono tipici di Issime, piccolo comune walser ai piedi del Monte Rosa. Questa ricetta è molto simile al semolino fritto che troviamo nel fritto misto alla piemontese. Vi scriverò la ricetta originale issimese e le mie modifiche, ricordando il famoso fritto misto che faceva mia nonna materna nel suo ristorante e per noi. Ammetto che il mio semolino fritto è venuto buono ma non come quello della mia nonna, il suo era una bontà!.. Era una cuoca meravigliosa e ogni suo piatto era una prelibatezza, avrebbe avuto tanto da insegnare, e io ancora tanto da imparare.. 


Ricetta per semolini fritti di Issime:


mezzo litro di latte
200 ml di acqua 
la scorza di un limone grattugiata
140 gr di farina di semola
2 cucchiai di zucchero
un tuorlo d'uovo
un pizzico di sale 

  1. Fate una polentina con il latte, l'acqua, la farina di semola, la scorza del limone grattugiata, zucchero e un pizzico di sale.
  2.  A cottura ultimata, aggiungete il tuorlo d'uovo.
  3.  Versate in una teglia foderata con carta forno, pareggiate e lasciate raffreddare.
  4.  Lo spessore di solito è di 3-4 cm o poco più.
  5. Quando si sarà raffreddato e indurito di conseguenza, tagliate a rombi.
  6. Passateli nell'uovo sbattuto e nel pane grattato e fate friggere.

Al prossimo appuntamento regionale,
 buona giornata, 
Cinzia 


Qui sotto trovate l'elenco delle altre regioni d'Italia che vi invito a vedere.. 



77 commenti:

  1. Oddio!! Iniziare così la settimana non ha prezzo!! Che bella iniziativa, complimenti! Mi permetto di prendere le ricette, sembra tutto così delizioso!^^
    Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille:-) sei sempre gentilissima:-) un bacio grande

      Elimina
  2. wowowowowowwwwwww!!!io amo il semolino!lo adoro!devo provare a fare questa ricetta perchè io di solito lo faccio con amaretti e uvetta come lo faceva la mia nonna!lo posterò presto!un bacione cinzia!a presto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Brava Eli, la tua nonna era di certo piemontese, come la mia, e in effetti il fritto misto alla piemontese è una vera goduria!! Semolini, amaretti, mela fritta, salsiccetta, fettina impanata.. erano e sono i miei preferiti:-) grazie d essere passata, un bacione

      Elimina
    2. e si la nona a l'è piemunteisa! oddio cosa scrivo!non so manco se è giusto!ihihihih!
      brava cinzia che posti sempre cose buone buonissime!

      Elimina
    3. Nemmeno io so se è giusto ma hai reso l'idea Eli:-), grazie di cuore e ti mando un bacione e trascorri una buona giornata:-) senti che gelo oggi?:-)

      Elimina
    4. oggi freddissimo...!!!quando sono scesa a lavoro stamattina mi è preso male a vedere tutto gelato!ma a me l'inverno non dispiace...ora mi devo mettere all'opera per le decorazioni dell'albero di natale..ogni anno invento qualcosa...!!un bacione

      Elimina
  3. belle ricette ottime anche per riciclare il pane, un bacio e buona giornata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie ragazze, un abbraccio e buon lunedì

      Elimina
  4. che nostalgia con il pain perdu mi hai fatto ritornare bambina quando mia nonna odette lo preparava al mattino e il profumo mi svegliava!!!!!ciao e grazie....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ne sono felice, di averti fatto rivivere un ricordo, un'emozione:-) Anche a me scrivere questa ricetta a ricordato tanto la mia nonna.. un abbraccio e buona giornata

      Elimina
  5. Tu e le tue compagne di rubrica.. mi state facendo sentir male stamattina.. un fritto più buono dell'altro... baci e buon lunedì :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie d essere passata Claudia:-) questa,mattina tutte ricette super:-) un bacio e buon lunedì anche a te

      Elimina
  6. Adoro la tua regione...e queste frittelle sono MERAVIGLIOSE!!!!Sei sempre bravissima!!!!è un piacere passare da te!un abbraccio!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie do cuore Yrma:-) sei un tesoro:-) un bacio

      Elimina
  7. Tesoro mio.. si, è bello sentirsi a casa passando da te! Che malinconia.. vorrei subito scappare lì, tra i monti che amo!! Uno spettacolo quelle frittelline, che gusto spesso in Valle.. e quei semolini? No, non dico nulla.. sei stata fenomenale e come sempre mi hai regalato il calore che tanto mi manca!! :) Un abbraccio e felice settimana amica! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È un piacere farti sentire a casa Ely, ma tu non essere malinconica, che oggi è una splendida giornata! Il cielo è d'un azzurro splendido, le montagne sono una favola e l aria è magnificamente fresca!!! Un bacio grande

      Elimina
  8. mai provata queste bontò ma cara Cinzia mi hai davvero conquistato!
    Bravissima davvero!!!
    un bacione e buon inizio settimana!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il tuo piatto me lo sarei già divorato a colazione carissima:-) grazie essere passata e buon lunedì:-) un bacio

      Elimina
  9. Cinzia.....tu mi vuoi far prendere un kg solo a leggere il post! quanti dolci fritti e che delizie ci hai presentato. Sai che in effetti i nostri vicini di saint denis ci offrono sempre le uova appena arriviamo in valle??? ora ho capito il perche! grazieeeeee

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te d essere passata Michela:-) anche il tuo.semolino fritto è delizioso:-) visto che curiosità sulle uova?!!.. Un bacione

      Elimina
  10. Un post favoloso come solo tu sai fare...foto bellissime e ricette che ci riportano bambine...il semolito frittooooo che bontàààà...
    Un abbraccio Cinzia e buonissima settimana...Faby

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie infinite tesoro:-) un bacione e grazie d essere passata Faby:-) buon pomeriggio

      Elimina
  11. Wow che meraviglia!!!a quest'ora poi hihihihi complimentissimi!Buona giornata ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Tina, un bacione e buona giornata anche a te

      Elimina
  12. ottime queste ricette col pane duro, un goloso modo per riciclarlo ed inventarsi un dolce al volo!
    Buona settimana, Laura

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Laura:-) le ricette tradizionali univano sempre l utile al.dilettevole:-) grazie d essere passata e spero di rileggerti, un abbraccio

      Elimina
  13. Due ricette davvero molto gustose... ma con i fritti è difficile sbagliare. Ci sarà un motivo (no?) se si dice sempre che fritta è buona anche una ciabatta?
    Un bacione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai proprio ragione Ilaria:-) un abbraccio e a alla prossima:-)

      Elimina
  14. se non ricordo male ma potrei sbagliarmi ricordo di averle mangiate nel periodo natalizio, non ricordo se a Natale o capodanno o epifania in valle d'aosta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Penso che tu abbia mangiato i semolino durante le feste in Valle, ma vedrai altre bontà verso Natale:-) fritte intendo:-). Grazie d essere passato e complimenti ancora per i tuoi interessantissimi post. Un abbraccio e buona giornata

      Elimina
  15. quanto mi allieta la frittura e questi dolci sono super golosi, che fame!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione Dama:-) sono tutti deliziosi:-) un bacio e grazie d essere passata

      Elimina
  16. Cinzia, che foto meravigliose… ingrasso solo a guardarle. Ma non importa, per delle golosità del genere, un bel fritto ci sta benissimo ed io certo non ci rinuncerei! Fantastiche entrambe, grazie per il bellissimo post. Un bacio e a presto, Babi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te Barbara, per aver creato questa splendida rubrica, sono davvero felice di farne parte, un bacio e grazie ancora :-)

      Elimina
  17. E che benvenuto cara Cinzia,ricevere delle belle uova fresche, è davvero un dono gradito!Vien subito voglia di mettere le mai in pasta e provare queste ricette tipiche della tua tradizione,una più deliziosa dell'altra!La nonna sarebbe orgogliosa di te!Un bacione cara e grazie per queste chicche!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te Damiana:-) è sempre un piacere leggerti e i tuoi post mi piacciono molto, come il tuo blog:-) un vero scrigno di bontà:-) un bacione

      Elimina
  18. Ma che splendido e coccoloso post
    Non saprei cosa assaggiare per primo...facciamo un pò di tutto e non se ne parla più.....Tra cannella,il fritto e lo zucchero ragazza mi hai fatto davvero venire una voglia....
    Un bacione cara Cinzia e complimenti!!!!!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie infinite Renata:-) sei sempre carinissima:-) un bacio

      Elimina
  19. tutte bellissime ricette, ma sai che a Trieste c'è una ricetta simile alle pattes doree? da noi si chiama schnitte. un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non mi stupisce Stefania, credo che sia una ricetta molto diffusa ovunque ma con nomi diversi. Un bacio e grazie della visita:-)

      Elimina
  20. non conoscevo questa ricetta deliziosa complimenti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Eva:-) un bacio e buona serata

      Elimina
  21. Ma vuoi proprio farci venire l'acquolina in bocca! Troppe ricette troppo buone tutte assieme!! Bravissima!
    A presto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma grazie!!! Un abbraccio forte:-)

      Elimina
  22. Ma da te Cinzia c'è ogni ben di Dio, prepari delle cosine buonissime, non posso scegliere, voglio assaggiare tutto. Vengo da te? Intanto ti mando un bacio grande a presto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vieni pure Carla Emilia:-)! Un.bacio grande anche a te:-)

      Elimina
  23. Ciao cinzia post dolcissimo io intanto asaggio
    buona settimana.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Tiziano:-) un abbraccio e grazie d essere passato

      Elimina
  24. eh ma anche qui da te...c'è da fermarsi molto ma molto a lungo...per gustarmi tutte queste prelibatezze...altro che riciclo del pane e anche per vivere quelle belle tradizioni che avete!!!
    un bacione grande e buona serata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie di cuore Dona:-) un bacio e buona serata anche a te, io sono un pò cotta...

      Elimina
  25. Complimenti Cinzia, una ricetta più buona dell'altra e tutte...fritte!!
    Quanto ti amano i tuoi?
    No, perchè se io avessi proposto tutto questo fritto avrei reso i miei figli felicissimi!!!

    Bravissima anche per tutte le indicazioni sulle località di provenienza!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma grazie Loredana, è sempre molto gradito il fritto hai ragione:-)! Un bacione e grazie d essere passata e buona serata

      Elimina
  26. Il pain perdu.... che emozione e come sai rievocarlo....

    RispondiElimina
  27. Grazie Fabiano, sono felice di aver fatto tutto questo, buona serata e grazie per essere passato, un abbraccio

    RispondiElimina
  28. Complimenti per le splendide ricette!!
    Sono una più buona dell'altra!!!
    Un abbraccio e a presto Carmen

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Carmen:-) un abbraccio e buona giornata

      Elimina
  29. Ci lasci sempre una carrellata di delizie... e non si può scegliere. Tutte buone, tutte valide. Ma qualcuno ci ha chiesto di scegliere? Ma noooo. Infatti prendo tutto e faccio il pieno!!! Un abbraccio Cinzia!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Elly:-) un abbraccio e buona giornata:-)

      Elimina
  30. Io ho la mia solita indecisione! Cosa scegliere? Tutto fantastico. Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie:-) prendi un assaggio di tutto carissima e complimenti ancora per la tua ricetta che proverò:-) un bacio

      Elimina
  31. MA quante ricette hai preparato? ma sei magica! e che buone...non si sa cosa scegliere...bravissima!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Elena:-) di cuore, un bacione e buona giornata:-)

      Elimina
  32. non valeeee! hai postato due ricettine una più goduriosa dell'altra! va beh mi sacrfifico, le prendo tutte e due! :D particolari non le conoscevo :) ciao cara!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Vicky:-) un forte abbraccio e buon martedì:-)

      Elimina
  33. A riprova del fatto che bastano pochi e semplici ingredienti per preparare degli ottimi dolcetti! Grazie di queste due declinazioni dolci e di aver condiviso con noi la storia e la tradizione che sta dietro a queste due ricette! Ti abbraccio a presto! Any

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te d essere passata:-) un bacio

      Elimina
  34. Mamma mia, adesso quale ricetta provo, sono tutte e due una meraviglia, complimenti!
    Baci e buona giornata!

    P.S. salvate tutte e due...:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille RIbana:-) buona giornata anche a te:-)

      Elimina
  35. Cinzia cara eccomi :))Giornataccia oggi...ma ci tenevo a passare da te con calma, e farmi un giretto nel tuo blog :)
    Ehhh e ci ho già trovato un sacco di cose interessanti :))
    Sono felice di conoscerti e ti seguo anche io con grandissimo piacere :)
    Bacione grande e buona serata :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma grazie M4ry:-) è davvero un piacere seguirti, le tue ricette sono deliziose!! Mi raccomando riposati, ancora domani e poi relax:-) un bacio e buona serata anche a te e grazie ancora:-)

      Elimina
  36. Wow meravigliosa delizia! mi hai fatto venire tantissima fame!!gnammy! bellissimi! bravissima!buona serata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma grazie infinite d essere passata:-) un abbraccio e buona serata

      Elimina
  37. Che meraviglia!!! Non saprei quale scegliere!!!:) un bacione Cinzia e buona serata!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Simona d essere passata e complimenti ancora per il tuo bellissimo blog:-)

      Elimina
  38. Che meraviglia queste ricette, come al solito sono arrivata un pò in ritardo per un assaggio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non importa Flora:-) c è sempre tempo per un assaggio:-) un abbraccio e buona festa domani:-)

      Elimina

Grazie d'essere arrivato fin qui. Mi farebbe piacere mi lasciassi un commento, una traccia del tuo passaggio, che sia esso complimento o critica..