martedì 10 luglio 2012

Torta bunet con pesche

Eccomi con una torta nata per caso, con ingredienti semplici e buoni, che ricorda molto il "bunet" valdostano.  
Veloce da fare, è da gustare fredda, l'ideale sarebbe farla la sera per mangiarla il giorno seguente. 
Vi piacerà se amate il bunet e le pesche. Anche questa volta seguo la stagione con profumate pesche a polpa gialla che mi sono state regalate e portate qui ai monti. Come per molti frutti della terra, le pesche di Borgo d'Ale, sono molto conosciute in Piemonte e anche rinomate. Il mercato ortofrutticolo del piccolo paesino piemontese è famoso, e in realtà non solo per pesche, kiwi, asparagi, zucchine ecc.. Ma anche per il grande mercatino dell'usato che si tiene ogni terza domenica del mese. Per me è davvero a due passi da casa, ma ci sono persone che arrivano davvero da tutta Italia per vendere e comprare!.
 Ma come al solito, meglio che smetto di perdermi in chiacchiere e passo alla semplice ricetta che vi consiglio di provare, perché è davvero squisita!!.. 

"torta bunet con pesche" di Cinzia ai fornelli
Ricetta per torta bunet con pesche:
6-7 pesche mature
150 gr di amaretti (tipo amaretti Vincenzi)
125 gr di biscotti secchi (tipo Oro Saiwa)
3 uova
6 cucchiai di zucchero 
1 bustina di vanillina
un goccio di marsala secco
un cucchiaio e mezzo di cioccolato amaro in polvere
una noce di burro (per ungere la tortiera)


  1. Pelare e tagliare grossolanamente le pesche e poi frullarle nel mix.
  2.  Aggiungere quindi: amaretti, biscotti secchi (ho usato i biscotti Oro Saiwa), la polvere di cioccolato, la vanillina e frullare bene fino ad ottenere un composto liscio e morbido.
  3.  Aggiungere i tuorli d'uovo, separando gli albumi che monterete a neve fermissima con un pizzico di sale, e lo zucchero.
  4.  Amalgamate bene al composto precedente, frullando ancora il tutto. 
  5. Infine aggiungete al composto gli albumi a neve, molto delicatamente con movimenti dal basso verso l'alto. Amalgamate bene.
  6.  Imburrate una tortiera con cerchio apribile e versatevi il composto.
  7.  Mettete in forno già caldo a 180° per 45 minuti. 
  8. Lasciate raffreddare e servite spolverizzando con un poco di zucchero a velo se volete, ma anche senza è ottimo. 

-Estate-
Ardono i seminati,
scricchiola il grano, 
insetti azzurri cercano ombra,
toccano il fresco.
E a sera
salgono mille stelle fresche
verso il cielo cupo.
Son lucciole vagabonde.
Crepita senza bruciare
la notte dell'estate.
PABLO NERUDA






3 commenti:

  1. Cara Cinzia mi hai fatto un regalone...io adoro il bunet e quindi ricetta copiata e da rifare subito!!!
    Un bacione Faby

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Faby!! anche se molto, molto in ritardo..

      Elimina
    2. Grazie Faby!! anche se molto, molto in ritardo..

      Elimina

Grazie d'essere arrivato fin qui. Mi farebbe piacere mi lasciassi un commento, una traccia del tuo passaggio, che sia esso complimento o critica..