venerdì 20 settembre 2013

Cucina Valdostana: Ravioli di borragine




Ed eccomi con una ricetta tipica valdostana, che vede protagonista quest'oggi la pasta fresca. La ricetta che vi propongo è semplice e gustosa, ed è preparata, ancora una volta, con i prodotti che la terra offriva, ed offre ancora, anche se la raccolta della borragine è ormai rara. In Valle d'Aosta come anche nel vicino Piemonte nasce spontanea ed è un'erba infestante, anche se oggi ci si affida alle paste fresche già pronte, devo ammettere che il sapore della pasta fresca fatta in casa è decisamente migliore. 
Ho liberamente tratto questa ricetta dal libro Il canto della terra di Laura Zenti, che propone questa ricetta come Papillon de bourrache (Farfalla di borragine), io ho pensato di modificare leggermente creando un fiocco di borragine, indicato se avete ospiti, se preparate questa ricetta per le feste o per un occasione speciale. Naturalmente, ho preparato anche una versione molto semplice con ravioli tondi, ma ecco cosa serve per preparare questa ricetta che qui trovate come ho modificato io:


Per 4/5 persone:

Per la pasta fresca:
250 gr di farina (io di Semola rimacinata di grano duro, Molino Chiavazza)
2 uova
olio evo
sale

Per il ripieno:

300 gr di borragine ben pulita 
250 gr di ricotta fresca
un cucchiaio di panna
sale e pepe

Per il sugo:

Salsa di pomodoro
uno scalogno tritato finemente
un rametto di timo (facoltativo)
glassa di aceto balsamico (io di Acetaia Guerzoni
Sale
Olio evo
Parmigiano grattugiato
Foglie di basilico per decorare




Lavate e sbollentate le foglie di borragine in poca acqua.

Scolarle e frullarle con la ricotta. Aggiungete la panna, regolate di sale e pepe.

Preparate l'impasto per i ravioli, (io nel Bimby, a velocità Spiga per 2 minuti) aggiungendo farina (se non avete la rimacinata di grano duro, andrà benissimo anche la farina 00) un goccio d'olio, le uova e un pizzico di sale. (Se non avete il Bimby, va bene anche altro robot da cucina). Mettete gli ingredienti nel robot e formate l'impasto. 

A questo punto, iniziate a stendere la sfoglia. Formando un salame con il panetto di pasta che dividerete a fette e che tirerete a mano (procedimento lento e laborioso), oppure con la macchina elettrica o manuale, tipo la classica Imperia. 

Ripassate più volte i fogli di pasta, in modo che siano piuttosto sottili, e poi iniziate a preparare i ravioli. Se avete il raviolampo, potete usare quello, io ho preferito una forma rotonda, quindi ho preparato i ravioli uno ad uno con la formina. Ho preparato in questo modo anche il fiocco, formando semplicemente 2 triangoli che ho farcito al centro e poi chiuso e poi 2 rettangoli un poco più stretti da un lato per formare i nastri del fiocco.

Nel frattempo, fate bollire l'acqua salata (come per preparare la pasta normalmente) e quando bolle buttate i ravioli e fate cuocere per 5-6 minuti.

Nel frattempo, preparate il sugo,  mettendo lo scalogno tritato finissimo in padella, dopo qualche minuto aggiungere la passata di pomodoro (circa 500 gr), regolare di sale e pepe e portate a cottura. 5/8 minuti. 

Scolate i ravioli e passate alla preparazione del piatto: 
Se fate il fiocco, mettete nel piatto un pò di salsa, formate il fiocco come in foto e terminate con la salsa di balsamico che ho tirato leggermente con la forchetta cercando di creare un albero, poi ho messo un goccio d'olio sui ravioli, ho terminato col basilico. 
Se fate i ravioli classici condite come di solito, con qualche spruzzata di balsamico sul bordo del piatto.

Il fiocco di borragine è una bella idea per un'occasione speciale, la trovo anche adatta al periodo natalizio, ma visto che in inverno la borragine non si trova, si può sostituire il ripieno con un classico di biete o spinaci. 






Con questa ricetta partecipo al: Weekend Herb Blogging,
questa settimana ospitato dalla carissima Elena, del blog  Zibaldone Culinario, anche lei
amica e compagna d'avventura della rubrica regionale, quindi non potevo 
mancare!


La raccolta è  settimanale, parla di vegetali, delle loro caratteristiche e qualità e dei benefici che apportano all'organismo, si può scrivere un post di presentazione ed approfondimento oppure una ricetta di cucina.

Questo evento è iniziato nel 2005 e continua ogni settimana da allora. La fondatrice è Kalyn di KALYN'S KITCHEN che ha pensato di postare le foto delle sue piante prendendo spunto dall'evento settimanalesweetnicks, dove bisognava partecipare con le foto dei propri cani e gatti. Dal novembre del 2008, l'organizzatrice internazionale di questa raccolta è Haalo del blog COOK (almost) ANYTHING AT LEAST ONCE. Esiste anche una edizione italiana e l'organizzatrice è Brii del blog BRIGGISHOME e QUI potete trovare tutte le raccolte settimanali.

Vi saluto e vi auguro un buon fine settimana,
a presto,
Cinzia 


30 commenti:

  1. Cinzia! buonisssssssimi!!! ottimo primo piatto con le erbe!

    RispondiElimina
  2. ma ma buonissimi!!!!
    Hai ragione, non c'è proprio paragone tra la pasta comprata e quella fatta in casa. E poi se la fai ripiena così mi viene una fame!!
    doppio piatto per me che sono golosa e voglio assaggiarla in entrambi i formati!!
    Bravissima cinzia! <3 <3
    baci

    RispondiElimina
  3. Io ti adoro, lo sai vero? <3 <3 Sono perfetti, deliziosi e anche spettacolari: le foto paiono quadretti! Complimenti amica mia, TVTTTB! <3
    p.s. com'è andata mercoledì? Ti ho tanto pensata cucciola :)

    RispondiElimina
  4. Che ripieno particolare!! io questa borragine non l'ho mai vista.. o assaggiata... Mi piace anche il condimento e la forma dei ravioli! smackk

    RispondiElimina
  5. Il ripieno mi piace da impazzire...sai che adoro la borragine!!! e poi che spettacolo vedere il piatto così preparato, il fiocco è davvero superlativo!!!

    RispondiElimina
  6. ho tanto sentito parlare di borragine pur non avendola mai mangiata. Adesso vederla come ripieno in questa splendida pasta non posso che farmi aumentare la voglia di provarla. Bellissima!!! un abbraccio

    RispondiElimina
  7. Mamma mia, Cindy...questo è un piatto che sceglierei al ristorante!!!Amo la borragine (difficile da torvare ahimè), la tua presentazione fa invidia a chiunque e...tu sei sempre BRAVISSIMA!!!!! <3 un bacio!

    RispondiElimina
  8. ma che buono! adoro i ravioli e questi sono da provare! ho mangiato la borraggine impanata e fritta ed è ottima, quindi mi piacerà sicuro anche così!

    RispondiElimina
  9. Che bella presentazione!!Immagino il sapore bravissima!!! <3

    RispondiElimina
  10. Che meraviglia questo piatto Cinzia!!!! Io Ho provato i ravioli di borragine in Liguria e sono buonissimi!!!!!:)
    Un bacione cara e buon weekend!

    RispondiElimina
  11. Davvero niente male!!!! Ripieno eccellente, brava!

    RispondiElimina
  12. Ciao Cinzia volevo ringraziarti per la vostra accoglienza in questa rubrica di L'Italia nel Piatto.
    Passando adesso per i blog e a stomaco vuoto, non ti dico che tortura,piatto divino e bellissima preparazione.
    Bravissima e a presto

    RispondiElimina
  13. bellissimo piatto e con i colori della nostra Italia; con mia mamma raccogliamo sempre la borragine ma non qui a Trieste che con una ferriera che lavora inquinando l'aria proprio non mi fido; segno la ricetta e la condivido per i miei contatti di g+. un abbraccio

    RispondiElimina
  14. Ciao Cinzia! ^_^ eh sì, hai proprio ragione, ormai la borragine è sempre più difficile da trovare!!!
    Ma neanche con gli spinaci è male!... Per quanto riguarda la pasta fresca, quella fatta in casa è di granlunga la Migliore!!!
    D' inverno mi piace prepararla di tanto in tanto, specialmente le tagliatelle e devo dire che ripaga sempre!!!
    Con i sughi è Perfetta!!! ^_^
    Il piatto con il fiocco è Bellissimo!!!
    Una presentazione da 10 + periodico Cinzia!!!
    Un mega abbraccio cara!
    Vale ;)

    RispondiElimina
  15. Ottima la scelta di questa ricetta, complimenti anche per la sua presentazione e per le foto. un abbraccio

    RispondiElimina
  16. Buoni e originali, ricetta perfetta! :)

    RispondiElimina
  17. Ma che bel piatto colorato, adoro i ravioli di borragine, quasi quasi vengo a trovarti per cena ^_^
    Un bacione cara, buon fine settimana!!!

    RispondiElimina
  18. conosco bene la borragine e il suo buonissimo sapore, molto belli i tuoi papillon, un bacio

    RispondiElimina
  19. Che buoni che devono essere, Cinzia! E che splendida presentazione! :D Bravissima, complimenti! Un abbraccio forte forte e buon weekend :) P.s.: il pc ora è ok, non è più lento! Grazie ancora, smack :**

    RispondiElimina
  20. che bella idea i fiocchi! sai che penso di non aver mai mangiato la borraggine?
    un bacione
    Clelia

    RispondiElimina
  21. Ciaooo sai anche noi qua in liguria li facciamo i ravioli alla borraggine...cresce spontanea nel mio orto in primavera...i fiori azzurri sono tanto carini!!e le foto della tua ricetta come sempre mettono l'acquolina in bocca!!!

    RispondiElimina
  22. Che bei colori hai fatto delle foto splendide e poi sulla bontà non si discute... la borragine dà un valore aggiunto a un piatto già di sicuro successo...complimenti! e grazie della partecipazione, mi fa molto piacere!

    RispondiElimina
  23. Davvero belli questi ravioli, Cinzia, in qualunque veste sono una gioia per gli occhi. Posso immaginare quanto siano buoni. E sono contenta che partecipi ancora al whb, ci si prende gusto!!! Buon we e bacioni

    RispondiElimina
  24. complimenti dei bellissimi ravioli di borragine,mi piace raccoglierla nei prati

    RispondiElimina
  25. Con la borragine che cresce nel mio orto...ne farò di ravioli!
    Un abbraccio e buon primo fine settimana d'autunno
    Susanna

    RispondiElimina
  26. Un nuovo blog, che bella sorpresa. Mi piace il nome che hai scelto, dà un senso di casa e di famiglia.
    La pasta ripiena è tra le mie preferite, con questo bel ripieno poi diventa assolutamente irresistibile. Non saprei riconoscere la borragine nei campi e di questo me ne dispiace molto perché le erbe di campo sono di un buono...

    RispondiElimina
  27. Sai che quando a Bologna chiedo la boraggine mi guardano male??? Pare che nessuno la voglia a parte me... comunque... dovessi mai avere un colpo di fortuna, questi tortelli li provo di sicuro!

    RispondiElimina
  28. Che delicatezza questo piatto, bello proprio bello!
    Buona domenica!

    RispondiElimina
  29. Cara Cinzia, oltre ad essere buonissimi i tuoi ravioli sono anche bellissimi!!!
    Il fiocco poi è veramente una meraviglia.
    Bravissima come sempre
    Un bacione

    RispondiElimina

Grazie d'essere arrivato fin qui. Mi farebbe piacere mi lasciassi un commento, una traccia del tuo passaggio, che sia esso complimento o critica..